Asta della bandierina: da tenere in buca o no?

Alla base del regolamento che sottende ad una semplice partita di golf, esistono una serie di decisioni che possono essere intraprese in qualsiasi momento del match e che derivano, in alcuni casi, dalla posizione assunta dall’asta della bandierina nei diversi momenti di una partita. La regola che si trova alla base del corretto posizionamento dell’asta della bandierina è la numero 17.

Come interpretare il posizionamento dell’asta della bandierina

Per quanto concerne il posizionamento dell’asta della bandierina si prendono in considerazione le tre note connesse alla regola numero 17 che, come affermato, riguardano proprio questo imprescindibile elemento del campo da golf.

Quindi, quando quest’ultima è nella buca e qualsiasi persona sta custodendo l’asta mentre si effettua un colpo è giusto parlare di custodia della bandierina. Se invece la suddetta è custodita, alzata o rimossa prima di qualsiasi colpo e il giocatore non mostra alcuna obiezione, tale azione diventa una sorta di autorizzazione da parte del giocatore. Quando l’asta della bandierina viene custodita mentre si sta effettuando un colpo, l’azione diventa, infine, custodia della stessa fino a quando la palla da golf smette di rotolare sull’erba.

Penalità ed eccezioni nell’ottenimento della buca

Per tutti coloro i quali infrangono la regola numero 17 si attribuiscono delle penalità che oscillano generalmente dalla perdita di buca all’annullamento del colpo, fino alla necessità di dover riposizionare e rigiocare la palla.

Tante volte accade che la palla colpisca l’asta della bandierina o la persona che la sta custodendo e quando questo accade, una persona può essere autorizzata dal giocatore a rimuovere la bandierina dalla sua posizione; la palla che cade nella buca dopo la sua rimozione può essere considerata valida.