Campo Pratica: ecco come allenarsi al meglio

Il campo pratica è un qualcosa di fondamentale per chiunque voglia allenarsi nel miglior modo possibile e aumentare il proprio livello di bravura nel golf. Ecco qui di seguito alcuni consigli su come allenarsi al meglio.

L’allenamento in campo pratica: perché è importante?

L’allenamento in campo pratica è importantissimo perché consente di provare un gran numero di colpi uno dietro l’altro, sempre dalla stessa posizione, cosa impossibile in campo.

L’allenamento in campo pratica si può differenziare in riscaldamento pre-gara e sessione di pratica; per quanto concerne la prima tipologia, si tratta ovviamente di una sessione di breve durata che consente al giocatore di entrare nel clima della gara. La sessione di allenamento dura invece almeno 90 minuti e inizia sempre con almeno un quarto d’ora di stretching, non solo a corpo libero, ma anche con il bastone.

Come detto, l’allenamento in campo pratica risulta fondamentale, perché è l’unico modo per migliorare i propri fondamentali nel gioco e capire davvero quali sono le criticità sulle quali bisogna lavorare.

Alcuni consigli per allenarsi al meglio in campo pratica

Ma come allenarsi al meglio in campo pratica? La prima cosa da fare è sicuramente praticare con i ferri a terra. Se la cosa può sembrare strana, bisogna sapere che i più grandi giocatori di golf si allenano spesso in questo modo.

Altra cosa da fare assolutamente è iniziare la sessione di allenamento senza forzare troppo, magari con dei mezzi colpi, per poi, con il passare dei minuti, aumentare progressivamente per giungere solo alla fine dell’allenamento ai legni.

Altra buona regola è quella di avere un obiettivo verso cui tirare i colpi: questo sarà fondamentale per migliorare la geometria del proprio swing e quindi ottenere risultati migliori in gara. Infine, conviene allenarsi sempre in una zona del campo pratica poco affollata e prendere appunti in ogni sessione, per capire gli aspetti su cui si deve migliorare.