Consigli Golf: come eseguire un Fade o un Draw

Per ottenere un buon punteggio in occasione di una partita di golf, bisogna essere in grado di effettuare diverse tipologie di colpi. Ad esempio, il Fade e il Draw assumono un’elevata importanza a tal proposito. Scopriamo come vanno eseguiti al meglio e perché sono così importanti.

Cosa sono Fade e Draw e perché hanno così tanta importanza

Il Fade e il Draw sono due colpi estremamente simili, per non dire pressoché identici.

  • Il primo corrisponde ad un classico tiro ad effetto da sinistra verso destra, la cui rotazione viene controllata dal golfista.
  • Il secondo prevede, invece, un’inclinazione opposta, ossia da destra verso sinistra.

I concetti che determinano queste due tecniche sono pressoché gli stessi, con movimenti intenzionali e dall’effetto piuttosto attenuato e mai accentuato. I colpi vengono compiuti nella maniera migliore a seconda dei movimenti del corpo, con la faccia del bastone che deve essere sempre diretta verso il bersaglio.

Ad ogni modo, riuscire ad eseguirli correttamente può incrementare la probabilità di scagliare la pallina nel punto giusto.

Come eseguire in maniera corretta un Fade o un Draw

Il Fade e il Draw vanno eseguiti con una direzione ben precisa, con piedi, spalle e fianchi allineati a seconda della tipologia di tiro.

Dopo aver effettuato lo swing, bisogna fare in modo che la pallina inizi a spostarsi verso la sinistra o la destra a seconda dell’allineamento delle parti essenziali del corpo. Un buon assetto è essenziale per garantire la giusta traiettoria al colpo, così come un ruolo di primo piano viene assunto dalla strategia di gioco.

Un Fade viene portato a termine alla perfezione se la palla gira a sinistra rispetto all’ostacolo che si ha intenzione di evitare, mentre ovviamente un buon Draw deve avere direzione contraria. L’obiettivo principale deve essere quello di non sfociare in un Push o un Pull, che rappresentano gli eccessi di entrambi i colpi.