Il Drive: il colpo più lungo del Golf

Anche chi non è troppo esperto per quel che concerne il golf sa che uno dei colpi classici di questo sport è il drive. Scopriamo quindi qualcosa di più su quello che a suo modo è uno dei simboli di questa disciplina.

Cos’è il drive?

Rispondere alla domanda su cosa sia il drive quando si parla del golf è in realtà abbastanza semplice, visto che con tale termine ci si riferisce al colpo che si tira alla partenza di ogni singola buca.

Tuttavia tale definizione risulta per certi versi riduttiva, perché in realtà è il colpo da cui spesso dipende il buon andamento di una gara o di una parte di essa. Il motivo va ricercato nel fatto che si tratta del colpo più lungo in questo sport.

Inoltre non bisogna dimenticare che il drive è il colpo che i principianti hanno più difficoltà ad apprendere, perché risulta fondamentale una buona tecnica e una postura corretta.

Come capire se si è in possesso di un buon drive?

Senza dubbio per gli atleti principianti risulta fondamentale, per capire se si è in possesso di un buon drive, iniziare con gare composte da 18 buche utilizzando il drive, per poi rifare lo stesso percorso eliminando tale colpo.

Nel momento in cui il risultato finale dovesse essere migliore senza drive, allora vuol dire che bisogna migliorare qualcosa. L’errore da non commettere mai, oltre a quello di una postura scorretta, risulta essere il voler dare forza alla palla andando a velocizzare così lo swing.

Sicuramente in questo modo si potrà ottenere un colpo decisamente forte, ma la precisione, che è la cosa più importante nel gioco del golf, verrà decisamente meno, rendendo il colpo assolutamente inefficace e dagli esiti nefasti.