Fuori dal Bunker: come eseguire un corretto colpo dalla sabbia

In una partita di golf il bunker rappresenta per molti giocatori un vero e proprio incubo, tant’è vero che diversi esperti consigliano di fare di tutto pur di non entrare nella trappola.

La difficile particolarità del tiro, così come la complessa conformazione del terreno in questo preciso punto del campo da gioco, rendono assai complicato riuscire ad uscirne. Per imparare ad eseguire correttamente un colpo dalla sabbia è necessaria grande attenzione, tecnica, esercitazione ed esperienza.

La tecnica di base

Per riuscire ad uscire dal bunker in maniera corretta, il golfista deve innanzitutto prestare attenzione alla tecnica di base che gli consente di eseguire un buon colpo e continuare il match senza particolari problemi.

Anche se il movimento rimane pressoché invariato rispetto a quello necessario per colpire la palla in altre circostanze di gioco, chi si appresta ad eseguire un colpo dalla sabbia dovrà affondare i piedi nel terreno di pochi centimetri e ruotare il grip, rispettando un’adeguata angolatura nei confronti del bersaglio.

Il giocatore ha la certezza di poter uscire dal bunker colpendo la palla da sotto. La corretta alzata del braccio, seguita da un adeguato movimento di rotazione del tronco, permette infine di eseguire un colpo da veri e propri professionisti del golf.

L’importanza dell’esercitazione

I maestri del golf consigliano agli allievi di esercitarsi quanto più possibile durante i free match e le partite disputate tra amici. Soltanto in questo modo si ha la possibilità di conoscere fino in fondo l’approccio necessario per eseguire la tecnica, farla propria ed eseguirla all’occorrenza, durante i tornei più entusiasmanti.

L’esercitazione migliora la tecnica del giocatore, ottimizzando le sue capacità di disputare un match di golf nel pieno del controllo, della serenità e della padronanza delle regole del gioco.