Golf & Aforismi: una carrellata delle frasi più famose

Il golf è uno degli sport più iconici della storia, ricco di eventi incredibili e passaggi rimasti nella cultura popolare. Tra una buca e l’altra, questo sport ha saputo trasmettere valori e insegnamenti alti, grazie soprattutto a molte frasi che lo riguardano divenute celebri.

Ecco una carrellata delle perle più famose del golf.

Golf e aforismi: il lato divertente

Nonostante si tratti di uno sport rigoroso, il golf si è spesso rivelato come una fonte di aneddoti curiosi e divertenti.

Johnny Miller, giocatore statunitense degli anni ‘70, era solito ripetere una frase: “ogni giorno mi ripeto che sarà una bellissima partita; prima di uscire mi pongo in una disposizione mentale positiva, ma poi rovino tutto al primo colpo.”

Un altro golfista, John Cunningham, ideò una simpatica definizione di questo sport: “il golf è un gioco in cui una pallina di quattro centimetri di diametro viene piazzata su una palla di quarantamila chilometri; l’intenzione è quella di colpire la pallina più piccola e non quella più grande.”

Anche Winston Churchill parlò del golf, affermando scherzosamente che si tratta di un “inutile tentativo di dirigere una sfera incontrollabile verso un buco inaccessibile con strumenti inadatti allo scopo.”

Infine, un altro personaggio storico come George H.W. Bush, inguaribile golfista, spesso ironizzava: “è sorprendente il numero delle persone che mi hanno battuto a golf da quando non sono più presidente!”

Il lato filosofico del golf

Questo sport trasmette anche profondi valori etici che spesso possono essere utilizzati in molteplici ambiti.

“Il golf è una lezione di vita perché ti insegna il rispetto per la natura e per l’essere umano, ovvero l’avversario”: queste le parole di Costantino Rocca, famoso golfista italiano.

Anche Phil Mickelson parlò di un concetto simile: “lo scopo del golf non è solo di vincere, ma giocare come un gentiluomo e vincere.”

“La fiducia in sé stessi è il fattore più importante in questo gioco e, indipendentemente dal proprio talento, c’è un solo modo per conquistarla, ossia allenarsi”: questo affermava Jack Nicklaus.

Della stessa idea era Paul Runyan: “non lasciare che i brutti colpi ti condizionino, non lasciarti prendere dalla rabbia; i veri lottatori hanno la pelle dura e battono sempre i piagnoni.”