Le 34 regole del golf: dalla 24 alla 29

Scopriamo il regolamento di uno degli sport più amati in ambito internazionale: il golf. Queste le regole dalla 24 alla 29.

Le regole dalla 24 alla 26

La regola 24 riguarda la facoltà del giocatore di ovviare alla cosiddetta interferenza con un’ostruzione movibile. In particolare, è possibile rimuovere l’ostruzione quando la palla non si trova dentro o sull’ostruzione.

Quando la palla si muove, il giocatore non incorre in alcuna penalità, previa giustificazione della rimozione dell’ostruzione mediante il suo diretto movimento.

Secondo quanto descritto dalla regola numero 25, l’interferenza può essere attribuita ad una condizione non normale del terreno che si verifica quando la palla si trova dentro o a contatto diretto con tale condizione. Quando quest’ultima è situata sul putting green, viene definita interferenza quando c’è interposizione tra la condizione anormale del terreno e la linea del putt.

La regola 26 si applica nell’ambito del movimento della palla verso un ostacolo d’acqua. In riferimento alla non rintracciabilità della palla dopo che il giocatore ha condotto quest’ultima verso un ostacolo d’acqua, si chiarisce la cosiddetta questione di fatto, secondo la quale la palla si trova nell’ostacolo.

Quando non si è sicuri della posizione della palla, i giocatori sono tenuti ad applicare la regola numero 27-1.

Le regole dalla 27 alla 29

La regola 27 chiarisce il comportamento del giocatore in merito alla penalità in caso di colpo e distanza. Quest’ultimo può procedere mediante colpo di penalità, giocando la palla sul punto più vicino alla sua posizione.

Quando il giocatore colpisce la palla sul punto originario rispetto alla posizione della stessa giocata l’ultima volta, il colpo e distanza si applica automaticamente.

La regola 28 puntualizza il corretto comportamento del giocatore in caso di palla ingiocabile. Questi può autonomamente decidere se, rispetto al punto in cui si trova, la palla sia ingiocabile o meno.

La regola 29, infine, afferma che durante il giro convenzionale i giocatori sono tenuti ad alternarsi rispetto alla posizione dell’area di partenza e quando giocano su ciascuna buca.