Le Regole del Golf: ecco cosa si può fare e cosa no!

Il golf possiede regole ben precise, il gioco prevede un comportamento rispettoso delle norme e dei giocatori durante l’intera competizione.

Vediamo quindi, cosa si può fare e cosa no in un campo da gioco.

Cosa è possibile fare

Di seguito vediamo cosa è possibile fare:

  • 1 – È possibile praticare putt ed approcci sul green dell’ultima buca appena giocata, tuttavia l’aspetto più importante è il tempo: la pratica sul campo è possibile anche per una buca prima di un Match Play, ma non si può certo dire lo stesso per una gara di Stroke Play, oppure durante l’intervallo tra gare anche se fossero suddivise in giorni alterni consecutivi, pena la squalifica dalla partita, torneo, competizione.
  • 2 – Il giocatore può sempre chiedere a chiunque la distanza tra due punti, è suo diritto avere questa informazione per una serie di considerazioni che dovrà fare sul tipo di tiro, il tipo di bastone da utilizzare e l’incidenza che le condizioni climatiche possono avere su di esso.
  • 3 – È possibile capire quale bastone abbia usato un altro giocatore per un determinato tiro, guardando dentro la sua sacca dei ferri.

Cosa non si può fare

Vediamo ora invece cosa non si può fare in un campo da gioco:

  • 1 – Forse l’errore più banale è la mancanza di puntualità. L’arrivo sul tee della prima buca può avvenire con un ritardo massimo di cinque minuti dall’orario prestabilito, altrimenti si infliggono due colpi di penalità al giocatore, se si arriva più tardi subentra la squalifica.
  • 2 – Durante il gioco, il golfista può indicare la linea del putt al proprio compagno, ma è assolutamente vietato – pena l’inflizione di penalità – toccare il green con mano, tantomeno con il bastone.
  • 3 – Sostituzione della palla: un giocatore può sostituire una palla quando procede secondo una Regola che permette al giocatore di giocare, droppare o piazzare un’altra palla per completare il gioco di una buca. La palla sostitutiva diventa palla in gioco. Se un giocatore sostituisce una palla quando non è permesso farlo secondo le Regole (incluso una sostituzione non intenzionale quando una palla sbagliata viene droppata o piazzata dal giocatore), quella palla sostitutiva non è una palla sbagliata, essa diventa palla in gioco.  Se l’errore non è corretto e il giocatore fa un colpo con la palla che ha sostituito quella originaria, in modo non corretto, egli incorre in una penalità prescritta dalla Regola applicabile e deve finire la buca con la palla sostitutiva.