Palla in discesa: leggi i consigli per un colpo perfetto

Il golf è uno sport che richiede abilità e precisione; infatti sono tante le variabili che influiscono sull’andamento della gara, e anche un solo colpo eseguito in maniera non corretta può determinare la sconfitta.

A detta di molti professionisti, la discesa è uno dei momenti più difficili da affrontare. Con una buona tecnica e una corretta valutazione è possibile eseguire un colpo perfetto.

Come prepararsi alla fase di discesa

Per poter affrontare al meglio una fase di discesa è fondamentale applicare due concetti tecnici: le spalle devono essere parallele al terreno e bisogna posizionare i piedi a valle. Ovviamente la pendenza del terreno influirà sul posizionamento del corpo.

Essendo il terreno in una posizione in discesa, il peso corporeo andrà a trasferirsi maggiormente sul piede a valle. La rotazione del corpo dovrà essere eseguita senza modificare la posizione assunta e mantenendo il peso sul piede a valle.

La palla, invece, dovrà essere “arretrata” in direzione del piede a monte rispetto all’inclinazione del terreno. Si tratta di una posizione differente rispetto ad un colpo eseguito in un terreno pianeggiante, pertanto è richiesta tanta pratica per riuscire al meglio.

Tecnica di esecuzione

Con la palla in discesa il terreno risulta più alto rispetto alla palla. Ogni minimo errore nello swing può causare una perdita di forza e un impatto difettoso con la palla, che in quel caso percorrerà poca distanza in una direzione errata.

Per evitare questo tipo di problema è opportuno utilizzare un ferro (o un ibrido) corto che consente di effettuare il colpo senza il rischio di pizzicare il terreno. Nel momento dell’esecuzione si dovrà andare ad impattare la palla in maniera decisa e verticale per ottenere un colpo soddisfacente.

È fondamentale essere sicuri e coraggiosi, senza aver paura di impattare malamente con il terreno. Il risultato deve essere un colpo basso e deciso nella direzione prestabilita.