Scopri quali sono le Formule di Gioco nel Golf

La popolarità del golf è in considerevole aumento, infatti negli ultimi anni è diventato uno sport che sta appassionando sempre più persone.

Difatti non è più uno sport che trova la sua massima diffusione solo paesi anglosassoni, che ne rappresentano per tradizione un punto di riferimento fondamentale, bensì in ogni parte del mondo.

Ma cerchiamo di capirne di più sulle regole di questo gioco, e più in particolare come si svolgono le partite.

Due categorie fondamentali

Posto che gli obiettivi del gioco e le modalità con cui portarli a termine sono pressoché identici in tutte le varianti presenti, vi sono due formule fondamentali per giocare una partita di golf.

Parliamo della Medal o Stroke Play, la formula più antica e, nelle sue diverse varianti, la più diffusa a livello professionistico, e poi la formula del Match Play, una modalità di svolgimento leggermente semplificata e più adatta perciò a incontri fra due giocatori di livello impari.

Una peculiarità dello Stroke Play è che esso si presta a gare con più di 100 partecipanti insieme, mentre nel Match Play la sfida è esclusivamente individuale.

Disciplina fondamentale dello Stroke e del Match Play

Nello Stroke-Play esiste un giro fondamentale (o più giri fondamentali) tramite cui sono disciplinate le modalità con cui ogni singolo giocatore può tirare i colpi con cui avvicinarsi alla buca.

Ogni concorrente della stessa gara, quindi, è in competizione con tutti gli altri in uno stesso giro fondamentale che disciplina la gara; per questo motivo vince la gara chi riesce a completare il giro col minor numero di colpi utilizzati.

Diversa, invece, la disciplina del Match Play. La differenza fondamentale con la formula Stroke Play, è che in questo caso la vittoria si calcola a buche, non a colpi.

In altre parole, nella formula Match Play i due avversari puntano a portare a casa più buche rispetto all’altro; il punteggio chiaramente viene portato avanti fin quando un giocatore non è in vantaggio di un numero di buche superiore a quelle rimanenti dal termine della gara.